Verticale tra due mondi

di Marco

Passeggiando solingo
le strade eran affollate
odore di carne umana
disgustava le narici,
un varco insolito
portò immensa quiete
ma tutto ciò
rapidamente svanì
ritrovando me stesso
nella frenesia moderna
della macchina sfuggevole.

Annunci