Colto l’inesperto

di Marco

Tra ceneri e batteri
sopravvive l’aurea mistica
d’un traduttore ruffiano
incapace d’esprimersi
delega l’incauta creazione
ad una densa nube
conglomerato di ricordi
baratri, lapidi
cene solitarie.

Annunci