Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Tag: aere

Dimensioni egoistiche

Gemiti notturni
attraversano l’aere
che pare satura
di nuove emozioni.
Tutto ciò m’attraversa
senza prender parte al gioco,
spoglio il mio corpo
a nuova purificazione si presta,
oramai debole e stanco
chino su libri,
null’altro brama
se non sonno eterno
tra queste pallide membra,
mura nauseabonde.

Annunci

Nudo astratto

Strano
forse immaginario
lo stato d’animo,
or mi perseguita
a tratti mi culla.
Potessi dunque cogliere
la vera essenza
di questo interno vociare
spirerei a vita felice,
oltre la dissacrante materialità
che mi trattiene.

Vagabondi

Questa è la povera macchina
grigio cenere
dall’acre odore
sospinta per inerzia
nelle desolate terre
ove il silenzio domina
e mortifera diviene l’aere,
solamente avvinghiati
in qualche bizzarra posizione
i nudi corpi sopravvivono
reduci da orge rituali,
stremati dal fuoco eterno
purificatore, mediatore.
Ora si placano,
pallidi sospiri occhi blu notte
meditando concentrici
osservando stanchi
femminea luna illuminata.

Alternativamente

Ancor quel suono lancinante
rabbrividisce l’aere,
senza alcun motivo apparente
è ritornato.
Umano, artefice di calamità
non osar disturbar la quiete
in questo paese da anni protratta.
Estinzione necessaria
al solo scopo
di una tranquillità d’animo.

Atto di carità

Musicanti improvvisati
alleggeriscono l’aere,
soavi composizioni sperimentali
riecheggiano nella storia.
Un nuovo sapore
acquista vita
donandole speranza,
senza remore
tornerei sui miei passi
compiendo nuovamente quel gesto.