Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Tag: Carne

Passeggiatrice

La notte ulula
bramosia di carne,
esterrefatto l’uomo si ritrova
solingo nella quiete,
atavicamente relegato
alla condizione d’estraneo.
Brama piacere
vicinanza dei corpi,
intimo piacere distillato,
graduali perversità,
nudi corpi nella notte.

Annunci

Primogenito

Interiore appallottolamento
frusciare di pensieri
futuro deviato
di cui ho timore,
seppur a stomaco pieno
carne olio e ortaggi vari,
il mio volto
causa scompiglio.

Also sprach

Bianco e nero fotografico
a testimoniar la tua malattia,
prosciugato nella carne
instancabili sinapsi componevano
nell’ombra eterna
su te riversata ingiustamente.
Le tragedie,
di una fallace parentela
percorrevano i tuoi scritti
quando le visite
                illustrissime
calpestavano le tue stanze
cullato dalla morte
ove la tua vita fiorì.