Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Tag: Languori

Treviso

Riappare la scomoda città
che tutto ha trascinato,
languorose rimembranze
e armoniose presenze
m’accompagnano solingo.
Tra queste invisibili mura
dal puzzo artificiale,
i primi fiori son sbocciati,
calpestati, raccolti
dalla non umana presenza
che tutto estirpa.
Permango ora scosso
avanti l’umanità,
atavicamente relegata
e sopraffatta dal mental degrado.

Annunci

Cara madre

Madre,
non aver timore per il mio futuro
allieta i tuoi languori
cura la vecchiaia,
sopravviverò
nuovamente gioisco
stretto al tuo grembo,
nutri il mio essere
liquido amaro
pervadi il mio intelletto,
non morirò
perseguendo la mia causa,
cura la tua vecchiaia
cara madre.