Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Tag: Macchinazioni

Pestilenza

Ho ferito i miei polsi
e le mie parole
spargendo liquido nel mondo.
Ho contaminato
l’umano essere
e le sue macchinazioni,
mentre vorrei abbeverarmi
alla tua prelibata fonte,
sacro ospizio
di questo mortal corpo.

Annunci

Agape

Esplodono urla
tra le mura domestiche
e nessuno ci salverà
da queste dipendenze e macchinazioni,
piangi pure se desideri
forse t’ho ferito?
Volevo amarti
penetrarti sopra il tavolo
non hai voluto
t’ho ferito!