Direzioni Diverse

A chi mai leggerà, dormirà e vivrà.

Tag: Polvere

Attestazione notturna

Circondati
sopra tutto,
cogline il movimento
la rarefatta aria,
dialoga.
Attendo
invano
la notturna visione
che scuote le lenzuola
Accumulo del giorno
ruota a terra
vortici polverosi,
scatole cementate odorose.
Rette parallele
oramai deserte
come stomaci vagabondi.
Senza grazia
su caratteri invisibili.

Distese

Verdastri, concentrici
pali telegrafici
fitti fitti
disposti casualmente
intonano
comunicazioni obsolete
alle radici
spazia polvere
minuscoli granelli
casuali
errori a macchina.

Aracnofobia

Agrafia momentanea
tutto si sfalda
cerca ragione
e il ragno morto,
implode il pensiero
tra mano e avambraccio.
Sovrumani distacchi
annichiliscono la meditazione
e il pensiero permane,
silenziosa veglia
a ritroso nella polvere
schianto al suolo
sordo, terrificante
rimane invariato
l’ambiente immutevole
spettatore di stragi.

Cumuli

Son circondato da oggetti
di cui mi faccio vanto,
variegate le forme
e la colorazione
son accatastati alla rinfusa.
La polvere ricopre senza discriminazione
mentre le sfumature si fan più opache
e le loro ombre così sottili, delicate.
Non vè più nessun nesso logico
tra sigarette, fogli e libri
se non il puzzo di nicotina
in notti insonni.
Ordine casuale dettato dalla pigrizia
frenesia in pulsazioni astratta
che tarda a farsi sentire.
Anche loro desiderano un luogo in cui riposare,
abbandonarsi lentamente
per poi spegnersi
oramai privi di vita propria.